Allerta istamina tonno: ritirato lotto di Pinne Gialle Qualità Extra

Controllate le vostre dispense in quanto il Ministero della Salute ha diffuso un richiamo per un lotto di tonno per rischio chimico. Nello specifico si tratta del “Filone Tonno Pinne Gialle Qualità Extra Taglio Misto” congelato e sottovuoto, prodotto dall’azienda spagnola Trivaris S.L. per un eccesso di istamina. Il lotto di cui è stato disposto il ritiro è il T154-17 con scadenza 01/11/18, codice produttore ES 12.20168/MU CE.

Come sempre in caso di ritiro di prodotti dal mercato il Ministero Della Salute raccomanda ai consumatori di controllare che tipo di tonno hanno in casa e, qualora fosse appartenente al lotto richiamato, non consumarlo e inviare una segnalazione.

La presenza di istamina solitamente è normale, ma un eccesso di questa sostanza si crea per via della degradazione dell’istidina e può causare la sindrome sgomboroide.

Se per errore avete consumato un tonno appartenente al lotto ritirato, i sintomi da tenere sotto controllo sono: prurito cutaneo ed arrossamento, mal di testa, nausea, vomito, diarrea. Questi effetti possono comparire già dopo pochi istanti dall’assunzione del tonno oppure dopo qualche ora.

In ogni caso il consiglio è quello di recarsi in Pronto Soccorso dove, nella maggiora parte dei casi, verrete curati con farmaci sintomatici e cortisone. Questa patologia comunque non è grave e i sintomi spariscono nel giro di alcune ore.

 

Min. Salute

Ti potrebbe interessare...

Contro il diabete vince l’olio di oliva Contro il diabete vince l’olio di oliva. Seguito da fibre e pesce. Burro, carne rossa e olio di palma bocciati senza possibilità di recupero. L’ennesi...
Dal Ministero riconoscimento per il consorzio dell... Il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, con un decreto pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, ha riconosciuto il Consorzio per la ...
L’olio extravergine quando è buono? Innanzitutto un olio extravergine eccellente si ottiene soltanto da olive sane spremute a freddo entro le 12 ore, massimo 24, di raccolta. Nel mome...
Diabete, l’olio d’oliva tiene a bada la glicemia d... Diabete – Usare l’olio d’oliva per condire i piatti potrebbe aiutare a tenere a bada la glicemia dopo i pasti. Questo è quanto emerge da un nuovo stud...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *