Bologna “la grassa” incontra la leggerezza dell’olio Riviera Ligure DOP

La Food Valley dell’Emilia-Romagna si è ritrovata a Bologna per assaggiare un’eccellenza dell’olivicoltura nazionale: l’Olio extravergine di oliva Riviera Ligure DOP, grazie al progetto di valorizzazione voluto dal Consorzio di Tutela Olio DOP Riviera Ligure in collaborazione con la Fondazione Qualivita.
Scopo dell’appuntamento, creare un momento di formazione e divulgazione rivolto agli operatori della ristorazione emiliana, per far conoscere le caratteristiche distintive del prodotto DOP, non solo attraverso l’analisi organolettica, ma anche tramite una degustazione curata dallo Chef del ristorante stellato I Portici, Emanuele Petrosino, “Giovane chef Michelin 2019” che si introduce nello scenario dell’enogastronomia bolognese rinnovando lo storico connubio tra “cultura e coltura” da sempre incentrato sulla qualità delle materie prime da mettere nel piatto.
Si rinnova quindi il l’antico legame tra la Liguria marina e l’Emilia continentale che nei secoli ha tanto influito sui prodotti agroalimentari di qualità, come testimoniato dal tradizionale metodo di produzione di un’eccellenza come il Prosciutto di Parma DOP che deve al vento “marino” proveniente dalla regione ligure le condizioni climatiche ideali per l’asciugatura e la stagionatura naturale, in grado di conferirgli il giusto grado di dolcezza e gusto.
«L’Olio extravergine di oliva DOP Riviera Ligure si è rivelato un ingrediente prezioso e versatile – ha affermato lo Chef Emanuele Petrosino – sia con ingredienti come il pesce che con i prodotti freschi come gli ortofrutticoli emiliani. Conferisce una nota finale unica, creando un’armonia naturale che si sposa perfettamente con i sapori della cucina mediterranea. Il condimento a crudo, inoltre, non altera un olio dal grande profumo che assicura un valore aggiunto su moltissimi piatti».
Per far scoprire le numerose sfumature del gusto dell’extravergine Riviera Ligure DOP il Consorzio di Tutela organizza, per il week-end del 15-16 giugno, “Oliveti Aperti” un inedito evento alla scoperta del mondo rurale della Riviera Ligure fatto di oliveti, frantoi, aziende agricole, agriturismi, cucina tipica e di panorami mozzafiato chiusi tra le colline dei secolari muretti a secco e i pendii a picco sul mare.

Per maggiori informazioni

Area Comunicazione Fondazione Qualivita
Geronimo Nerli
M: +39 3394835634
email: eventi@qualivita.it

FONTE:  OLIO DOP RIVIERA LIGURE

#oliodoprivieraligure incontra la grande ristorazione a Torino

error

Ti potrebbe interessare...

Problemi dell’olivicoltura italiana, David G... David Granieri intervistato oggi a Unomattina, su Rai uno, ha parlato degli argomenti più attuali riguardanti il settore olivicolo nazionale: scarsa p...
Successo per la prima edizione di Oliveti Aperti i... Grande successo per la “prima” di Oliveti Aperti, la Liguria riscopre la tradizione dell’Olivicoltura Turisti stranieri e giovani sempre più intere...
L’extravergine italiano a Shangay con CNO, U... L'olio extravergine d'oliva made in Italy varca i confini nazionali e sbarca in Oriente grazie al progetto triennale "Taichi" nato per promuovere in C...
Nuovi confezionatori in Consorzio: le loro storie ... Il Consorzio di Tutela dell’Olio Extravergine di Oliva DOP Riviera Ligure rilancia con alcuni nuovi consorziati. Aumenta il numero di chi pone sul mer...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.