Consorzio Colline di Cosenza

Consorzio dell’Olio Extravergine d’Oliva Colline di Cosenza

Olio Consorzio Colline di CosenzaIl Consorzio Colline di Cosenza nasce dalla volontà comune di alcune aziende, della Provinica di Cosenza , di fare rete per promuovere e valorizzare l’Olio Extravergine d’Oliva, il Vino della la cultura, le tradizioni produttive e la qualità dei prodotti del territorio.
Unite dall’obiettivo di vendere il prodotto in Italia ed all’estero, la produzione prevalente è quella dell’Olio Extravergine d’Oliva, realizzata attraverso la costituzione di una filiera unica che include anche tre impianti di trasformazione e due di confezionamento di alta avanguardia tecnologica, per ottenere e mantenere elevati standard qualitativi nel prodotto finale.
Il processo produttivo dell’olio segue varie fasi: le olive vengono raccolte seguendo un rigido disciplinare che obbliga i produttori a conferire il frutto raccolto nello stesso giorno in modo che gli impianti di trasformazione possano lavorare lo stesso entro le sei ore successive lasciando inalterata la qualità del prodotto ed estraendo dalle olive un elevato numero di polifenoli ad una bassissima acidità oleica. Il processo di estrazione dell’olio avviene a freddo, questo metodo è di fondamentale importanza se si vuole ottenere un Olio Extravergine d’Oliva di alta qualità ed evitare l’ossidazione del prodotto. Le olive sono raccolte in modo misto, con mezzi meccanici ed a mano (sui declivi) e portate a molitura entro le 6 ore successive alla raccolta. La molitura delle olive avviene mediante l’impiego di due impianti: il primo è un impianto moderno a ciclo continuo – Impianto Pieralisi -, il secondo è a Macine di Granito; con l’aumentare della produzione l’ Azienda ha sentito l’esigenza di ampliare la capacità produttiva attivandosi per la costruzione di un nuovo impianto di estrazione, viene così istallato un ulteriore impianto di marca WestFaila con capacità di 25 q.li/ora di oliva molite. Tale impianto, a differenza del primo, utilizza un sistema di frangitura differente: a macina di granito di tipo spagnola.
Il processo parte a seguito di un controllo visivo dell’operatore esterno, il quale avvia una delle operazioni più importanti della trasformazione che consiste nella pulizia dalle foglie e dai rami dalle olive. Le olive vengono lavate all’interno di una lavatrice pneumatica e risciacquate all’uscita in modo da garantire un estrema pulizia da tutti i pulviscoli presenti sul frutto.
La fase successiva è la frangitura durante la quale il frutto frantumato non deve subire stress o riscaldamento tali da far diminuire i polifenoli presenti. La pasta di frangitura viene depositata all’interno delle gramole completamente chiuse, dove si avvia la fase di pre-estrazione. A conclusione del processo di frangitura, inizia la fase di separazione tra le sanse (si separa l’olio dall’acqua vegetale). Questo procedimento viene effettuato da un decanter che elimina le impurità: acqua e sedimenti dal prodotto; il risultato viene fatto passare attraverso un separatore che effettua la pulizia finale del prodotto che fuoriesce.

Olio Consorzio Colline di CosenzaIndirizzo:
via degli Ulivi, 2 S. Sofia d’Epiro
87048  Cosenza

Telefono:
Tel. +39 0984 302472
+39 3891511245

Email:
collinedicosenza@gmail.com

Social:
https://www.facebook.com/Consorzio-Colline-Di-Cosenza-2019557801605648/

Website:
http://collinedicosenza.wixsite.com/consorzio

error

Ti potrebbe interessare...

TERRE IBLEE In una zona collinare nell’agro di Chiaramonte Gulfi, a circa 300 metri slm dove la natura è privilegiata ed incontaminata, già dal lontano 1950 i mie...
Olearia Clemente S.r.l. L’olearia Clemente è l’azienda di filiera olearia numero uno in Italia, dalla raccolta delle olive all’imbottigliamento, tutto curato nel dettaglio da...
Oleificio Di Giampaolo La nostra Azienda, Oleificio Di Giampaolo,  situata a Catignano (Pescara), nel cuore dell’Abruzzo, è stata fondata nel 1958 e si è sempre dedicata a p...
Azienda Agricola Bitonti Già nel settecento la famiglia Bitonti risiedeva nella città di Ferrandina e si occupava degli ulivi di Majatica che ancora oggi rappresentano il punt...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.