Curiosità sull’Extravergine di Oliva

L’olio extravergine di oliva è un alimento estremamente sano e genuino, con un’alta digeribilità che aiuta il fegato, regolando allo stesso tempo la funzione gastrica e diminuendo così il rischio di sviluppare l’ulcera duodenale.
L’olio extravergine di oliva si distingue da altri oli alimentari in quanto sopporta molto più degli altri le alte temperature. È in assoluto il più indicato per le fritture, mantenendo intatte le sue proprietà senza deteriorarsi, resistendo fino a temperature di 180°.

Precisazioni
Si sentono spesso voci che sostengono che l’olio extravergine d’oliva sia generalmente più grasso rispetto agli altri oli. Questo è completamente falso. Infatti tutti i tipi di olio sono costituiti al 99% da grassi e quindi il loro apporto di calorie è lo stesso per tutti.
Un’altra diceria abbastanza diffusa è quella che sostiene la “pesantezza” dell‘olio extravergine d’oliva, ma fortunatamente gli studi condotti hanno dimostrato il contrario e cioè che l’olio di oliva extravergine è caratterizzato da un’alta digeribilità.
Probabilmente questo pregiudizio nasce dal fatto che l’olio extravergine è molto saporito ed aromatico, a dispetto di altri lavorati con solventi e privati di odore, così da dare una sensazione di leggerezza, ma è solo una sensazione.

Olio Extravergine di Oliva e Calorie
Ogni 100 grammi di olio extravergine di oliva si ha un apporto calorico pari a 884 calorie.

Il Marchio DOP e IGP
La sigla DOP significa Denominazione di Origine Protetta e sta ad indicare un prodotto che è strettamente collegato alla zona di produzione e ne garantisce così la provenienza; questo marchio garantisce che tutti i procedimenti produttivi sono stati eseguiti nell’ambito della zona d’origine.
A differenza del marchio DOP, il marchio IGP sta invece ad indicare che almeno una delle fasi di lavorazione è avvenuta nel luogo d’origine.

I Polifenoli
I polifenoli sono una sostanza molto importante ai fini della conservazione dell’olio stesso, poiché possiedono proprietà antiossidanti. La loro presenza impedisce che avvengano i processi di irrancidimento dell’olio e ne garantiscono quindi la stabilità.
Allo stesso tempo conferiscono all’olio un profumo fruttato ed un gusto amarognolo leggermente pizzicante. Numerosi studi hanno dimostrato le proprietà e i benefici di queste sostanze sull’organismo umano.

Curiosità Olio Extravergine di Oliva
Le prime piantagioni di ulivi ebbero luogo circa 6.000 anni prima della venuta di Cristo, ed esattamente in Palestina e Siria; solo nel 1000 a.C. l’ulivo venne importato in Italia.
L’olio di oliva extravergine può essere diviso in due gruppi: il saponificabile, rappresenta circa il 99% ed è costituito da trigliceridi. Insaponificabile, rappresenta circa l’ 1% ed è costituito da antiossidanti e vitamine varie. Queste sostanze antiossidanti hanno proprietà e benefici molto importanti per la salute del nostro organismo.
La sensazione di pizzichìo alla gola che si avverte gustando l’olio extravergine di oliva è sintomatica di un tocco di salute in più, questa sensazione infatti dipende da una sostanza con proprietà antinfiammatorie, scoperta da pochissimo tempo, e chiamata oleocantale e che ha gli stessi effetti di una sostanza antidolorifica chiamata ibuprofene che pare abbia anche proprietà antitumorali.
L’olio di oliva è praticamente un grasso allo stato liquido a temperatura ambiente.
Un paio di cucchiaini al mattino, a digiuno, possono risolvere i problemi di chi è afflitto da stitichezza cronica.

Differenza tra Olio Extravergine e altri Oli
L’art. 35 del reg. CE 1513/2001 del luglio 2001 descrive quali sono i parametri e le definizioni che riguardano i vari tipi di oli ottenuti dalle olive.
L’olio extravergine di oliva si ottiene dalle olive esclusivamente con processi meccanici o fisici con l’utilizzo del calore per facilitarne l’estrazione ma in quantità tale da non modificare le proprietà dell’olio stesso. Oltre al processo di lavaggio, decantazione, centrifugazione e filtrazione le olive non subiscono nessun altro trattamento. L’olio extravergine di oliva può quindi essere considerato a tutti gli effetti un vero e proprio succo di frutta con tutti i vantaggi ed i benefici che ne derivano per la salute.
Purtroppo non tutti sanno che tutti gli altri oli (dall’olio di oliva ai vari oli di semi ), derivano da processi di raffinazione mediante l’uso di solventi chimici che avvengono in vere e proprie raffinerie industriali e non in frantoi oleari come avviene per l’olio extravergine d’oliva.
Purtroppo tutto questo non viene pubblicizzato dagli organi di informazione e la legge permette che un olio prodotto mediante l’utilizzo di processi e sostanze chimiche venga venduto con la denominazione di olio di oliva, tutto questo ovviamente a discapito dell’ignaro consumatore.

error

Ti potrebbe interessare...

In che modo l’olio d’oliva può giovare... L'aggiunta di olio d'oliva alla dieta del tuo animale domestico potrebbe aiutarli a sentirsi meglio, a vivere più a lungo e di più. L'olio d'oliva no...
L’intelligenza artificiale contro la mosca d... Programmare il trattamento contro la mosca delle olive con quattro settimane di anticipo, senza attuare una lotta a calendario, peraltro proibita dai ...
L’olio che pizzica in gola è acido? Da cosa dipende il pizzicore dell’olio? Il “pizzicore” è ricondotto ad una sensazione gustativa particolarmente amara o piccante e rappresenta una de...
Olioveritas Il settore dell'Olio Extravergine di Oliva è vario e abbastanza capillare dove poco di quello che luccica è oro. Qui di seguito alcuni suggerimenti ed...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.