“L’avventura dell’olio nel Salento”

Viaggiare il Salento in primavera e in estate è come attraversare la tavolozza di un pittore impressionista; campi di fiori multicolori si alternano a chiazze rosse di terra viva che digradano pigramente verso le rocce grigie della costa e finalmente al blu intenso del Mar Jonio che, quando il vento dimentica di passare, si fonde con l’azzurro orizzonte del cielo.

Le stagioni alternano profumi e colori, solo una presenza sembra rimanere intoccata dal tempo; sono gli ulivi secolari, figure austere, quasi mitiche, che vigilano da millenni su queste terre.

 

 

 

Giancarlo Di Giovine

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *