L’Olio delle Colline a Cori. I vincitori

L’Olio delle Colline a Cori. I vincitori

Si è conclusa la 3^ edizione di “ Cori: dell’Olio e delle Olive”, la manifestazione nata per promuovere l’agroalimentare di qualità e valorizzare il territorio in chiave turistica, facendo leva sulle tradizioni olivicole ed olearie del paese, sulla sua storia e cultura, sulle tipicità culinarie e sulle bellezze artistiche, paesaggistiche e monumentali della Città d’Arte. Al contempo si è cercato di fornire gli strumenti per riconoscere gli oli extravergini d’oliva di qualità e farne un uso sano e consapevole.

È calato il sipario sulla 3^ edizione di “Cori: dell’Olio e delle Olive”, la manifestazione organizzata dal 6 al 9 Dicembre nell’ambito del “Natale 2017” da: Comune di Cori – Assessorato all’Agricoltura e Promozione del Territorio, Rete d’Impresa “Cori e Giulianello” – Regione Lazio/Imprese Oggi, Capol e Pro Loco Cori per promuovere le eccellenze agroalimentari locali e valorizzare il territorio in chiave turistica, facendo leva sulle tradizioni olivicole ed olearie del paese, accompagnate dalle tipicità culinarie e dalle bellezze della Città d’Arte.

Al contempo si è cercato di fornire gli strumenti utili a riconoscere gli oli di qualità e a farne un uso sano e consapevole, attraverso la “Scuola di extravergine” per gli alunni del servizio aggiuntivo dell’asilo nido comunale “Il Bruco Verde”; le degustazioni guidate ed informate di EVOO e olive da mensa “Gaeta” e “Itrana bianca” tra i banchi dei produttori coresi; i mini-corsi con attestato per i partecipanti; il seminario “Cosa fare per imbottigliare il proprio Olio. Etichetta, Sian, Scia.”.

Lo Street Food voleva essere un elogio alla cucina corese e a due dei suoi più apprezzati ambasciatori in Italia e nel mondo: l’EVOO di Cori e il Nero Buono di Cori. Il tutto arricchito dalle visite guidate gratuite del Museo della Città e del Territorio di Cori a cura dell’Associazione culturale Arcadia e dal folklore della bandiera degli Sbandieratori Leone Rampante.

52 Campioni di olio extravergine di oliva prodotti nel comprensorio comunale si sono confrontati al 5° Concorso “L’olio delle Colline a Cori”. Appena il 17% era difettato. Premiati i primi tre classificati: Agnoni Giuseppina, Ceraso Rosa, Cimini Coriolano. Gran menzione per: Zerilli Luca, D’Achille Laura, De Santis Marco. Questi sono stati scelti dal Panel di assaggiatori professionisti del Capol iscritti all’albo nazionale in seguito ad analisi organolettica, come il vincitore del 1° Concorso “Olio Biologico”, Muraglia Flaminio. Il Premio della “Critica” invece è stato assegnato dalla giuria di giornalisti ed operatori del settore all’Azienda Agricola I Lori.

Sono intervenuti alla cerimonia di premiazione e alle altre iniziative precedenti: Mauro De Lillis (Sindaco Comune Cori); Luigi Centauri (Presidente Capol); Tommaso Ducci (Presidente Pro Loco Cori); Simonetta Imperia (Assessore Agricoltura Comune Cori); Sabrina Pistilli (C.D. Promozione Territorio Comune Cori); Annamaria Tebaldi (C.D. Attività Produttive Comune Cori); Marrico Rosato e Rinaldo Costantini (Manager e Presidente “Cori e Giulianello in rete”); Marco Carpineti (Presidente Strada Vino e Olio Provincia Latina); Felice Costanti (Assessore Attività Produttive Comune Latina); Giulio Scatolini (capo Panel Consiglio Olivicolo Internazionale); Alberto Bono (agronomo).

Marco Castaldi
Ufficio Stampa & OLMR

https://www.olitaly.it/cori-dellolio-delle-olive/

Ti potrebbe interessare...

Prevista produzione di olio extravergine in calo d... Qualità salva ma per l’extravergine lucchese sarà un’annata in frenata. Dopo vino e miele anche per l’oro verde paga il prezzo degli stravolgimenti cl...
Olio extravergine, il 2018 è l’anno dell’ IGP .... Dopo 2 anni di lavoro e concertazione tra le O.P. e i principali operatori regionali del settore, con la costituzione dell’Associazione di Tutela e Va...
Extravergine d’oliva: In sei anni un tracollo (-31%) della spremuta d’olive “Made in Italy”, mentre Marocco e Turchia sono cresciute rispettivamente del 44 e del 27 per...
Xylella: la mappa degli alberi infetti Da lunedì primo maggio scatteranno i controlli dei carabinieri forestali che verificheranno se sono state eseguite nelle aree indicate le misure fitos...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.