Spaghetti, aglio, Evo e peperoncino

Se l’acqua fa impazzire il cioccolato, il peperoncino non può lasciare solo un piatto di spaghetti aglio e olio. Non è una questione di abitudine, ma di affinità elettive. In realtà, l’aglio e l’olio accolgono molto volentieri anche acciughe od olive. Non è rara neppure l’aggiunta del pangrattato. Un po’ come a dire che questo primo piatto non è necessariamente devoto alla monogamia col peperoncino. A volte basta essere chiari fin dall’inizio per non ingenerare fraintendimenti. Peperoncino fresco avvisato, mezzo salvato. Esaltiamo l’umami, ma disdegniamo il profumo di aglio, eppure impazziamo per gli spaghetti aglio, olio (e peperoncino).

Facilmente ti scapperà di aggiungere il peperoncino, eppure non ti stai chiedendo che olio d’oliva usare: extravergine! Olive, frantoio, cultivar: formano ancora un triangolo delle Bermuda dentro al quale è facile perdersi. E’ proprio vero che nel triangolo delle Bermuda le bussole impazziscono! Che fare allora con l’olio extra vergine d’oliva? Due le soluzioni nella manica: si può aggiungere l’olio d’oliva a freddo o scaldando solamente metà aggiungendo l’altra metà dell’olio a freddo. In ogni caso, ci vuole un olio extra vergine d’oliva forte.
Ingredienti per 4 persone:
350 g di spaghetti | un peperoncino | due spicchi di aglio | 30 g di pane raffermo | olio extravergine d’oliva qb | prezzemolo | sale


Preparazione:
Mettere a bollire una pentola con acqua salata e cuocere gli spaghetti. Nel frattempo tostare in una padella la mollica di pane di Altamura con un filo di olio extravergine d’oliva. Tritare il prezzemolo. Schiacciare i due spicchi d’aglio aglio e metterli in una bole di vetro insieme abbondante EVO e peperoncino sminuzzato. Scolare, assolutamente, la pasta al dente, ma tenere da parte un mestolo della sua acqua di cottura. Riaccendere il fornello della padella con olio e peperoncino. Versarci la pasta scolata. Mescolare rapidamente e versare l’acqua di cottura tenuta da parte. Rimescolare il tutto ed aggiungere il prezzemolo tritato. Girare ancora gli spaghetti in padella e servirli caldi. Una parte del prezzemolo può essere aggiunta a crudo sopra gli spaghetti.

Infine, godersi il lusso della semplicità… buon appetito!


 

Dissapore network

error

Ti potrebbe interessare...

Pesto alla genovese: la ricetta originale con olio... Il pesto alla genovese fa parte della tradizione gastronomica ligure. Con la denominazione “pesto alla genovese”, è inserito tra i Prodotti agroalimen...
Oliva di Gaeta DOP: vivaci pepite rosa L’oliva di Gaeta DOP, sebbene divenuta un prodotto tipico della Campania, è in realtà una cultivar tipica del basso Lazio, coltivata sulle colline di ...
Piadina all’olio di oliva Piadina all’olio di oliva per un prodotto salutare, diverso e saporito. Che sia per rispettare la cucina vegana o per eliminare grassi pesanti per l’o...
E’ estate, tempo di osare in cucina con l... Occorre scongiurare il rischio che l'abbinamento olio-piatto diventi solo una moda, con accostamenti banali, terrificanti o peggio ancora casuali. Arm...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.