Alla scoperta degli oli extra vergini di oliva del Sannio

Olitaly: Alla scoperta degli oli extra vergine del Sannio

Si è tenuta ieri, 3 Novembre 2019, alla Rocca dei Rettori di Benevento, la presentazione dell’evento “Alla scoperta degli oli extra vergine di oliva del Sannio”

Noi di Olitaly abbiamo deciso di allargare i nostri obiettivi e cominciare a promuovere i produttori di olio extravergine di oliva al di fuori del web. Stiamo organizzando un evento che si terrà nel fine settimana 23 e 24 novembre 2019 e che coinvolgerà le aziende olivicole del Sannio che hanno aderito alla mappatura. Siamo partiti dal Sannio perchè  il Founder di Olitaly, Claudio Angiolelli è originario di Benevento.

Apriremo le porte delle aziende olivicole Sannite e daremo la possibilità di conoscere i metodi di produzione dell’olio, passeggeremo tra gli oliveti, conoscendo le persone che producono questo prezioso alimento: il nostro oro verde.
Saranno due giorni dedicati alla conoscenza dell’olio con assaggi mirati a far capire la differenza tra un olio di qualità italiano e uno a basso costo della comunità europea. Questo grazie ad assaggiatori qualificati che, uno per ogni azienda, accompagneranno le persone ad un giusto metodo di assaggio e faranno capire come riconoscere un buon Evo.

Le aziende coinvolte sono:
Augusto De Martini – Fragneto L’Abate
Capobianco Frantoi oleari – Ponte
Masseria Olivola – Benevento
Frantoio Romano – Ponte
Terre di Molinara – Molinara
Olearia Zollo – San Leucio del Sannio
Olificio Vascello – Morcone

Ieri sera abbiamo fatto la presentazione dell’evento organizzando un seminario in cui, oltre a presentare Olitaly e le sue iniziative, abbiamo coinvolto persone illustri in campo di olio extravergine di oliva nel Sannio. Sono intervenuti la presidente dell’Associazione Olitaly Tecla Ruggiero, il dr. Ettore Varricchio, docente dell’Università del Sannio; dr. Nicola Giocondo, Agronomo e autore del libro “Le Officine della Salute”; il dr. Sebastian Limata, agronomo e il dr. Angelo Lo Conte, agronomo ed  assaggiatore qualificato di olio extravergine di oliva che ha accompagnato il pubblico ad un assaggio di olio fornito dalle aziende aderenti all’iniziativa. La serata è stata moderata dalla d.ssa Danila Carlucci dell’Accademia italiana della cucina.

Speriamo che questo evento possa essere un punto di partenza e che un giorno possa coinvolgere le aziende che hanno aderito alla mappatura in tutta Italia.

error

Ti potrebbe interessare...

Le IGP regionali sono il futuro dell’olivico... La Toscana olivicola ha molti problemi, con il 27% della sua olivicoltura in stato di abbandono, ma ha mostrato nell'ultimo ventennio la capacità di c...
Tac salva olio anticontraffazione In agricoltura arriva la prima Tac salva olio per smascherare gli extravergine fasulli e aiutare i produttori impegnati nella lotta alla contraffazion...
Siccità: -30% produzione olio extra vergine d̵... Campagna di olive e olio 2017 con una previsione del – 30% di produzione in Puglia e del 60% in Italia. Sono i dati emersi a Montalbano di Fasano, dov...
L’olio DOP Riviera Ligure: alimento primario e sal... Venerdì 12 ottobre 2018 a Genova nella centrale sede del Palazzo della Borsa in via XX Settembre 44 a partire dalle ore 9.00 si svolge un interessante...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.