Biometano

Valorizzazione degli scarti agricoli “La soluzione è il Biometano”

II Biometano: “Combustibile del futuro”

Opportunità per l’agricoltura di trasformare letame e reflui agricoli in concime biologico 

Che Cos’è’ il Biometano? 

II Biometano è un gas che ha le stesse caratteristiche del gas naturale: infatti, è costituito principalmente da metano ed in tracce da altre sostanze. II Biometano è prodotto mediante un processo di raffinazione del biogas. Le materie prime utilizzate per la produzione di biometano, sono gli scarti agricoli di aziende locali, come ad esempio: 

1. Reflui zootecnici (liquame, letame, pollina)
2.  Acque di vegetazione
3. Sansa
4. Siero di latte
5. Vinacce/raspi/feccia 

Questi scarti considerati come Biomasse, sono introdotti nel fermentatore “Digestore” nel quale la sostanza organica viene trasformata in biogas e digestato attraverso la Digestione Anaerobica.
La Digestione Anaerobica è un processo biochimico attraverso il quale la sostanza organica contenuta nella materia prima viene degradata mediante colture batteriche che operano in assenza di ossigeno.

II Digestato è il residuo finale del processo di digestione anaerobica composto da una frazione solida e da una liquida. E’ utilizzato principalmente come fertilizzante organico da distribuire sul terreno in sostituzione di fertilizzanti chimici, come fertilizzante biologico. E’ un eccellente concime Certificato biologico UE n°354/2014.

Valore Agronomico: 

1. Adatto alla restituzione di sostanza organica al terreno e degno sostituto dei concimi di sintesi
2. Proprietà ammendanti: concentrazione di molecole recalcitranti humus-precursori
3. Proprietà fertilizzanti: concentrazione di elementi nutrienti N, P, Ke di micronutrienti
4. Aumento della frazione ammoniaca prontamente disponibile
5. Prodotto salubre con possibilità di quantificare i nutrienti presenti ed affidargli un valore di mercato. 

In fondo da parte nostra, che siamo soggetti vicini al mondo agricolo e all’ambiente, ancorché legati da problematiche diverse, abbiamo in comune un solo obbiettivo, offrire opportunità per migliorare la qualità della vita degli operatori agricoli anche nel rispetto dell’ambiente. E così vivendo in un’area vocata all’agricoltura, l’opportunità offertaci da società che producono energia rinnovabile dagli scarti agricoli, ci è sembrata fare proprio al caso nostro. Questo significa non solo trasformare in risorse energetiche un materiale che a volte rappresenta un problema di gestione, ma anche ottenere bio-fertilizzanti che possono sostituire i concimi chimici ed innalzare il contenuto di sostanza organica del suolo agricolo. Stiamo provando a innescare la più elementare peculiarità ed essenza del commercio: far incontrare l’offerta con la domanda, proprio mediante i sottoprodotti agricoli!
Per cui da una parte c’è la società che produce energia e nello specifico biometano che ha bisogno di alimentare il suo impianto con i sottoprodotti agricoli, e dall’altra parte ci siete voi, gli agricoltori che avete la necessità, nonché l’obbligo di smaltirli nel modo corretto!

Per Informazioni ed adesioni inviare un email all’indirizzo f-a@pec.it o telefonando allo 0824985332 – 3396968580 oppure inviare un whatsapp al 331 431 32 18. Sarete richiamati. 

La normativa sull’olio extravergine di oliva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.